Turismo

Download PDF
 

calendar-3

Documenti relativi alla sezione Turismo e cultura

Eventi nel Comune di Trevignano Romano

Martedì 25 aprile, ore 18.00 nel borgo vecchio, “Pesce di Lago”, lo spettacolo del cabarettista Paolo Pesce Nanna.

Download PDF

Martedì 25 Aprile, una serata all’insegna del divertimento con il ritorno del cabarettista Paolo Pesce Nanna a Trevignano, nel suo spettacolo “Pesce di Lago”, ritratti, bozzetti, quadretti, dolcetti e scherzetti dalla periferia romana alla Bahia brasiliana. Lo spettacolo che avrà inizio alle ore 18.00, nel borgo vecchio, presso la Piazzetta di via Umberto I, è organizzato dall’Associazione Culturale “A Trevignano” con il patrocinio del Comune di Trevignano Romano. L’ingresso è libero. Buone risate.

 

18056912_2259092010981768_685700089664829265_n

IL 25 APRILE APPUNTAMENTO CON IL TRIATHLON, LA 14^ FORHANS CUP – TREVIGNANO APRE LE DANZE!

Download PDF

Tutti pronti per il primo Triathlon in acque libere della stagione.

Sarà l’anno delle novità per il 14° circuito Forhans Cup – uno dei circuiti più longevi del triathlon Italiano – che per la prima volta non vedrà la partenza della 1° Tappa dal Duathlon di Formello ma dal Triathlon Sprint Rank di Trevignano Romano – ormai una classica del panorama del Centro Italia

image1-4

25 aprile, 3^ edizione di “Trevignano in Fiore”, mostra mercato florovivaistica.

Download PDF

Anche quest’anno, a cura dell’Associazione di Promozione Turistica, si terrà in piazzale del Molo la mostra mercato florovivaistica tra natura, colori e non solo…

Celebrate Earth Day by looking after and respecting our homes

Domenica 23 aprile lo sport a due ruote va in scena con la classica “Gran Fondo del lago di Bracciano” mountain bike giunta alla sua 17^ edizione.

Download PDF

Il 23 aprile, alle 9.30, dal campo sportivo di Trevignano Romano prenderà il via la XVII^ edizione della GF del Lago di Bracciano.
Quest’anno, la popolare manifestazione dedicata agli amanti della MTB, si svolgerà sotto l’egida del CSI e sarà valida come prima prova del Campionato Regionale Gran Fondo del suddetto ente.
L’organizzazione sarà curata dalla ASD CicliMontanini.it in collaborazione con le Associazioni Trevignano Bike, Biker Club Bassano Romano, Lake Bracciano Bike e Village Bike School.
Il percorso Gran Fondo misurerà 50 km con un dislivello di circa 1500 mt, tracciato dal Maestro Domenico Trogu (NICO), si snoderà negli splendidi boschi del Parco Naturale Regionale di Bracciano e Martignano compreso nei comuni di Trevignano Romano, Bracciano, Oriolo, Bassano Romano e Sutri. Rispetto agli anni scorsi il percorso si presenterà totalmente rinnovato, con l’aggiunta di tratti inediti per solleticare la curiosità delle centinaia di biker che si inscrivono alla gara ogni anno.
Il percorso cicloturistico di 28 km permetterà a chiunque sia munito di un certificato medico sportivo di partecipare all’evento, immergendosi in egual modo nello spirito della manifestazione ma usufruendo di un percorso più adatto ai meno allenati.
La collaudatissima location del campo sportivo di Trevignano Romano farà da cornice al tutto, assicurando ai partecipanti tutti i servizi di cui avranno bisogno: docce, lavaggio bici, area ristorazione, parcheggio, spazio per le famiglia…

IMG_0286

Domenica 23 aprile, gara open di pesca per la ricerca sul cancro: 2° trofeo “un bass per la vita”.

Download PDF

Una domenica mattina di solidarietà e impegno con la seconda edizione del Trofeo “un bass per la vita” organizzato dall’Associazione “Guastatori Spinning Club” di Trevignano Romano. Il fronte Lungolago del tratto urbano e il Piazzale del Molo faranno da cornice alla oramai ambita gara open di pesca al black bass, patrocinata dal Comune di Trevignano, il cui ricavato delle iscrizioni sarà devoluto interamente all’AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

17757375_1303441623068703_1125218003655826419_n (1)

Programma “Nati per Leggere”, sabato 22 aprile l'ultimo appuntamento presso la Biblioteca Comunale.

Download PDF

“Ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo”.

Sabato 22 aprile, dalle ore 10:30 alle 11:30, si conclude presso la Biblioteca Comunale in via degli Asinelli il programma “Nati per Leggere” a cura di Silvia Sarti, gli incontri sono dedicati a genitori e bambini di età compresa tra 0 e 6 anni. Nati per Leggere ha l’obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita. Recenti ricerche scientifiche dimostrano come il leggere con una certa continuità, ai bambini in età prescolare abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale (è una opportunità di relazione tra bambino e genitori), che cognitivo (si sviluppano meglio e più precocemente la comprensione del linguaggio e la capacità di lettura). Inoltre si consolida nel bambino l’abitudine a leggere che si protrae nelle età successive grazie all’approccio precoce legato alla relazione.

Contents (4)

Giovedì 20 aprile, ore 16:30 al Cinema Palma, Serata in onore di Roberto Rossellini.

Download PDF

ROBERTO ROSSELLINI: QUARANT’ANNI

Quaranta anni fa, il 3 giugno 1977, a mezzogiorno di una bella giornata di primavera, moriva a Roma, colto da un infarto,  il grande maestro  Roberto Rossellini, nato nella stessa città l’otto maggio 1906. Aveva festeggiato   da poco i 71 anni. Era appena tornato dal festival di Cannes. Come Presidente della giuria voleva premiare con la Palma d’oro il film dei fratelli Taviani “Padre padrone” e, battagliando a lungo con gli altri giurati, riuscì nell’impresa di assegnare il Palmarès al piccolo film italiano, mentre tutta la stampa specializzata aveva pensato al film di Ettore Scola “Una giornata particolare” o a  “I duellanti” di Ridley Scott che fu vincitore come opera prima o “Un borghese piccolo piccolo” di Mario Monicelli, con Alberto Sordi.

Ma fu impossibile smuovere Rossellini convinto che gli altri bellissimi film avrebbero comunque trovato la loro strada, mentre il film prodotto dalla Rai, senza quel riconoscimento, sarebbe rimasto un film televisivo e basta. Voleva, insomma, andare contro corrente come aveva fatto sempre nel corso della sua vita, della sua opera.

Sì, perché la costante che lo aveva guidato nel lavoro, negli affetti, nelle amicizie, era sempre stata guidata da un atteggiamento anticonformista completamente impermeabile alle mode, alle convenienze. Rossellini citando allegramente Ettore Petrolini, diceva: “Quando mi metto in testa una  cosa, la porto fino alla stazione”.

Dopo la trilogia della guerra – “Roma città aperta” (1945), “Paisà” (1946), “Germania anno zero” (1948),–  che avevano cambiato il cinema nel mondo, invece che continuare e magari guadagnare montagne di denaro rifacendo se stesso, cambiò il senso del suo lavoro di cineasta con i film  “Stromboli” (1950), “Francesco giullare di Dio” (1950), “Europa 51” (1952), “Viaggio in Italia” (1953). In Italia non furono capiti mentre in Francia  furono osannati.

Disse Godard: “Lui parte da lì dove noi dobbiamo ancora arrivare”, sintesi perfetta del perché l’Italia, ancora malconcia e  provinciale, non coglieva la novità di quelle opere che anticipavano di una decina d’anni gli argomenti e lo stile che saranno in seguito di Michelangelo Antonioni, i  fratelli Taviani, Ermanno Olmi, Jean-Luc  Godard, Eric Rhomer, Martin Scorsese, Il cinema novo di Glauber Rocha e molti altri.

La permanenza in Francia nella seconda metà degli anni cinquanta, quando in Italia non trovava più lavoro, segnò una svolta nel cinema di Rossellini. Lì “scoprì” la televisione che  dieci anni dopo diventerà il suo medium per eccellenza.

Fabio Palma e Claudio Bondì vogliono ricordare il grande maestro dedicando la giornata del 20 aprile 2017 dalle ore 16:30 proiettando al cinema Palma, con ingresso gratuito, due opere straordinarie che segnano il momento di un’ennesima svolta, dopo quella neorealista e la quadrilogia con Ingrid Bergman. Infine chiuderà l’evento  un back-stage di 30’ girato nel 1971 sul set di “Blaise Pascal” nel palazzo Giustiniani-Odescalchi di Bassano Romano.

Questi  i film:

“India, matri bhumi” (India terra madre), 87’, del 1959, straordinario documentario etnologico sull’India, e “La prise de pouvoir par Louis XIV”, 91’,  (La presa del potere da parte di Luigi XIV) del 1966, in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Le due opere rappresentano la grande modernità della sua cinematografia. Da una parte l’ombelico del mondo, l’India, dove era stato invitato  dal primo ministro Nehru, memore del viaggio in Italia di Gandhi nel 1931.  Rossellini passò lì un anno  tornando con questo film-documentario, poetico e straordinario, e dieci ore di materiale per la Tv dal titolo “L’india vista da Rossellini”.

Quindi “La presa di potere”, il film che all’uscita nel 1966, restò un anno  in programmazione nei cinema francesi,  che ha inaugurato  la prima serata di programmazione di Rai 3, e  tuttora è una sintesi insuperata tra realtà e  rappresentazione restituendo la potenza del respiro della Storia attraverso un invisibile movimento continuo della macchina da presa. Girato in 21 giorni con un investimento ridottissimo, La presa di potere svela in novanta minuti di cinema impeccabile, il genio politico del futuro Re Sole.

Chiuderà la serata il back stage di “Blaise Pascal” (1971), 30’, diretto da Claudio Bondì , poi aiuto-regista di Roberto Rossellini in “Agostino d’Ippona” (1971/72), “L’Età dei Medici” (1972/73) e “Leon Battista Alberti”(1973/74).

 I due film e il back-stage di “Blaise Pascal” saranno introdotti e commentati da Claudio Bondì che parlerà della poetica, la tecnica e la grande semplicità, con cui Rossellini costruiva la sua immagine della vita, della storia, impegnato, come diceva, nel cinema della conoscenza.

LOCANDINA

3^ edizione dell'Antica Fiera di Pasqua, il 15 - 16 - 17 aprile presso il piazzale del Molo e la passeggiata lungolago

Download PDF

In occasione delle Festività Pasquali si terrà per la sua terza edizione l’Antica Fiera di Pasqua organizzata dall’Associazione di Promozione Turistica di Trevignano Romano e patrocinata dal Comune. Sulla sponda trevignanese del lago, dal piazzale del Molo sino e per il lungolago, nei giorni 15 -16 e 17 aprile la fiera ospiterà mercatini dell’artigianato, antiquariato, prodotti tipici e non solo. Per i più piccoli l’appuntamento da non mancare è per domenica 16 aprile, dalle ore 16.00 in poi, con l’arrivo in piazzale del Molo del “Ludo-bus di Legnomania” con tanti giochi sostenibili realizzati in legno per un ritorno alle vecchie tradizioni ma anche con nuove invenzioni per poter giocare e divertirsi singolarmente o in società.

Antica fiera di (2)
vedi elenco completo
 

Toolbar - Alert

Stiamo raccogliendo il materiale da pubblicare.

Visita di nuovo questa pagina.