MENU

Comune di Trevignano Romano

Opportunità formative per i giovani, nuove scadenze per il bando “RIESCO”. Le domande dal 9 al 20 aprile.

La Regione Lazio continua ad investire sui giovani attraverso la proposta di percorsi formativi e culturali finanziati. Questo il senso più profondo del progetto ‘Riesco‘, un’iniziativa grazie alla quale molti ragazzi e ragazze avranno l’occasione di acquisire nuove competenze senza preoccuparsi dei costi e, così facendo, di dare un nuovo impulso al loro futuro.
Riesco è stato pensato per incentivare e premiare la ‘sete di conoscenza’

Cosa è Riesco: formazione e cultura finanziata per i giovani

Riesco è l’iniziativa della Regione Lazio che offre ai giovani la possibilità di frequentare corsi diformazione ricevendo un’indennità mensile, nonché di acquistare attività e prodotti che stimolano l’apprendimento come libri, ingressi a musei, mostre, teatri o cinema. Tutte le attività formative proposte sono interamente finanziate dalla Regione Lazio. Con il progetto si vuole quindi rafforzare le opportunità di attivazione o inserimento occupazionale.
 

>> Consulta il bando del progetto Riesco <<

 

Destinatari del progetto Riesco: giovani, residenti o domiciliati Lazio, disoccupati e non iscritti a percorsi formativi

 

Giovani dai 18 ai 29 anniresidenti o domiciliati nel Lazio da almeno 6 mesi, con priorità a quelli con un reddito ISEE inferiore a 15000 euro. Anche i giovani con un reddito superiore ai 15000 euro potranno partecipare al progetto, potendo beneficiare di una graduatoria separata – come recentemente comunicato dalla stessa Regione Lazio.
I ragazzi devono essere disoccupati e non essere iscritti a percorsi formativi, di orientamento o universitari. Non devono, infine, partecipare ad altri progetti e/o iniziative finanziate con il POR Lazio FSE 2014/2020
E’ consentita anche la partecipazione di giovani che non hanno posizioni attive all’interno del Programma “Garanzia Giovani” (http://www.regione.lazio.it/garanziagiovani/), oppure che hanno una posizione attiva all’interno di “Garanzia Giovani” ma non svolgono attualmente o hanno svolto alcuna attività da esso finanziata negli ultimi 6 mesi dalla data di presentazione della domanda.

Come funziona: erogazione di una carta con plafond massimo di 7.200 euro

Ai ragazzi viene fornita la Carta Riesco che offre la possibilità di acquistare, a mezzo di buoni o somme in denaro, corsi di formazione o altre attività che stimolano l’apprendimento, come libri, ingressi a musei, mostre, teatri o cinema.
I servizi acquistabili sono indicati in due cataloghi, allegati al bando.

>> Consulta il bando del progetto Riesco <<

La Carta Riesco, rilasciata per conto della Regione Lazio da Poste italiane, ha validità un anno e un plafond complessivo massimo di 7.200 Euro, pari mediamente ad € 600,00 mensili di cui:

  • € 280 da utilizzare per l’acquisto dei percorsi formativi offerti dal Catalogo A, assegnati sotto forma di buoni per l’acquisto;

  • € 120 da utilizzare per l’acquisto delle attività culturali previste dal Catalogo B, assegnati sotto forma di buoni per l’acquisto;

  • € 200 come indennità di partecipazione, assegnata come disponibilità in denaro e spendibile tramite la Carta Riesco.

Il fruitore ha a disposizione un importo totale per i servizi di formazione (Catalogo A) pari a € 3.360,00 che corrispondono a 18 ore di attività di orientamento e 385 ore di formazione.

 

Premialità: maggiore impegno su attività formative, maggiori risorse

Riesco investe sulla formazione come strumento per aumentare e migliorare le proprie opportunità di conoscenza e professionali. Per questo motivo, le risorse assegnate sono proporzionali all’impegno dedicato alle attività formative: all’aumentare delle ore di formazione in cui il giovane vorrà impegnarsi corrisponderanno maggiori risorse per “attività di cultura, creatività e cura del sé” e a titolo di indennità di partecipazione.
 

Scadenze: dal 09 aprile al 20 aprile ultima finestra temporale

L’ultima finestra di partecipazione al progetto è: dalle ore 9.00 del 9 aprile 2018 alle 17.00 del 20 aprile 018. La domanda si presenta online sul sito: http://www.regione.lazio.it/rl/riesco/